7 giocatori accusati di barare nel primo casinò dell'Ohio

CLEVELAND — Nella giornata di martedì, le autorità hanno annunciato che sette persone sono state accusate di aver barato al gioco, compresi blackjack, roulette e craps, nel primo casinò dell'Ohio.

Colti sul fatto

Ohio welcomes youGli imputati sono accusati di aver barato utilizzando degli schemi appositamente studiati nel tentativo di aumentare o rimuovere le puntate a seconda dell'esito probabile di un determinato gioco, hanno affermato in un dichiarazione congiunta il procuratore generale dell'Ohio Mike DeWine e il procuratore della contea di Cuyahoga Bill Mason.

  • Un giocatore si era intascato $175 piazzando delle puntate dopo aver predetto l'esito di un gioco della roulette per ben sei volte. L'uomo è stato colto in flagrante sul video della sorveglianza.
  • In base alle dichiarazioni delle autorità, un altro uomo avrebbe aggiunto delle fiches alla sua puntata dopo che le carte erano state distribuite in una partita di Texas Hold'em.
  • Un terzo uomo avrebbe distratto il dealer del blackjack parlando a voce alta e indicando un altro giocatore mentre gonfiava la sua puntata in tre occasioni diverse.

La truffa è avvenuta durante il primo mese di attività dell'Horseshoe casino nel Cleveland, inaugurato il 14 maggio come il primo di quattro casinò previsti nell'Ohio.

Altri casinò

Due settimane dopo, ha aperto i battenti un altro casinò a Toledo, dove sono in corso indagini per almeno altri otto casi di truffa e altre attività illegali legate al gioco d'azzardo. Il direttore delle forze dell'ordine della commissione dei casinò, Karen Huey, ha dichiarato che le accuse dovrebbero fare da deterrente per potenziali truffatori.

"Rubare al casinò è come defraudare lo Stato dell'Ohio e non sarà tollerato," ha dichiarato. "I nostri agenti delle forze dell'ordine per il gioco d'azzardo sono altamente qualificati e lavorano 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per combattere i crimini di gioco."

Diversi modi di barare

Per legge, le truffe comprendono l'uso di fiches fasulle, la falsa dichiarazione e il riscatto di vincite senza aver puntato o il possesso di un dispositivo capace di influire sull'esito del gioco.

I trasgressori non recidivi della legge statale dei casinò possono andare incontro ad accuse di reato grave, fino a un anno di carcere e una multa di $2.500. Ogni casinò è pattugliato da un supervisore, un investigatore principale e 10 agenti statali in borghese.

Capi d'accusa

Gli imputati, ciascuno accusato di reato grave per gioco d'azzardo illegale, sono Nidal Abuaun, 49, e Philip Koch, 54, entrambi di Lakewood, Louis Wilkerson, 30, di Akron, e Nathaniel Emory, 40, Russell Heidenreich, 46, Aaron Higdon, 29, e Theodore Shepherd, 53, tutti del Cleveland.

Nessuno disponeva di procuratori nell'elenco dei registri del tribunale e nessuno di essi si è reso disponibile per rilasciare dichiarazioni. Sono stati lasciati dei messaggi ai numeri telefonici elencati in casi legali precedenti per quattro imputati omonimi.