Casinò multato per aver consentito a un giocatore minorenne di giocare a blackjack

Harrah's Resort Atlantic City ad Atlantic City ha ricevuto una multa pari a un totale di $66.000 per aver consentito a minorenni di giocare d'azzardo e consumare alcol. In un caso, a un ragazzo di 20 anni è stato consentito di giocare a blackjack anche dopo aver mostrato un documento d'identità a una guardia di sicurezza.

Sicurezza

Sicurezza stampata sul retro di una giaccaIl giovane giocatore si è recato presso la sicurezza e ha chiesto un bracciale il quale indicava che la sua età era stata controllata e verificata dalla sicurezza del casinò. Ma il documento di identità che ha esibito era scaduto e pertanto il bracciale gli è stato negato. Tuttavia, si è poi seduto a un tavolo di blackjack e ha iniziato a giocare.

Circa 10 minuti dopo, un addetto della sicurezza lo ha rimosso dal tavolo dove ha esibito il suo vero documento di identità, una patente rilasciata dallo stato di New York che indicava che il ragazzo aveva 20 anni, addirittura riportante la dicitura "Sotto i 21 anni di età" stampata sopra. Un errore madornale da parte della sicurezza, che ha comportanto la sanzione della multa nei confronti del casinò.

Contestazioni

Secondo alcune fonti, la guardia avrebbe letto male la patente, restituendola al giovane e consentendogli così di tornare a un tavolo, dove ha giocato altre 55 mani pria di essere allontanato definitivamente dal casinò. Sfortunatamente è possibile che i casinò commettano errori in casi del genere, come il Revel Casino Hotel che aveva consentito a dei giocatori di blackjack auto-esclusi dal casinò di giocare a blackjack.