Ex-prete condannato al carcere per aver tentato di appiccare il fuoco a dei casinò

Doug Porisky, un ex prete, ha tentato di dare fuoco a due casinò a Winnipeg dopo aver perduto $600 in 22 minuti. Gli sono stati imputati sei capi d'accusa per incendio doloso e "mancato rispetto per la vita umana" e sei caputi d'accusa per incendio doloso e "danni materiali".

Cattivo perdente

Prete con croce appesa alcolloIl prete aveva appena perso $600 al Club Regent Casino e si è fatto prendere dalla frustrazione. Ha provato a dare fuoco a due slot machine e una sedia, senza peraltro riuscire nel suo intento. Una settimana dopo il primo episodio, Porisky si è recato al McPhillips Street Station Casino e questa volta è riuscito a incendiare un tavolo di blackjack. All'epoca era coordinatore della cura spirituale a Deer Lodge e prima ancora cappellano presso un ospedale.

Prevenzione

Il giudice Janice leMaistre ha commentato: “Le azioni del signor Porisky sembrano essere più una disperata richiesta di aiuto che un tentativo intenzionale di dare fuoco ai casinò e ferire le persone all'interno degli edifici.” Ha trascorso gli ultimi due anni successivi ai tentati incendi su cauzione e sta anche partecipando regolarmente alle riunioni dei "Giocatori d'azzardo anonimi e Alcolisti anonimi". Ovviamente avrebbe dovuto farlo prima. Non è inusuale che i casinò online dicano ai loro giocatori di giocare in modo responsabile e prendere provvedimenti quando il gioco diventa una dipendenza.